Migrazioni, News

Milano. Presentazione Quarto libro bianco sul razzismo in Italia

08/01/2018

Il Libro Bianco sul razzismo continua a girare l’Italia. Dopo le tappe di Roma, Matera, Taranto, Bari, Lecce, Trieste, è ora la volta di Milano. Lunedì 15, in occasione del Martin Luther King day, saremo alla libreria laFeltrinelli di piazza Duomo, per una presentazione organizzata in collaborazione con Razzismo Brutta Storia.  

L’evento, a cui parteciparanno anche Arci Milano e Cooperativa Amelinc – ONLUS, è realizzato insieme al progetto regionale PRE.Ce.DO e alla campagna di sensibilizzazione per il contrasto delle discriminazioni Un Passo Avanti, che ha attivi tre sportelli: spazi di ascolto, orientamento, sostegno e consulenza legale per cittadini italiani e stranieri vittime o testimoni di discriminazioni.

Durante la presentazione verranno evidenziate esperienze pratiche relative al territorio, che verranno discusse anche alla luce delle analisi presenti nel Libro bianco, che verrà presentato da Giuseppe Faso (Associazione Straniamenti) e Serena Chiodo (Lunaria) – due tra i co-autori del Libro, che sarà distribuito per l’occasione. 

L’appuntamento è per lunedì 15 gennaio 2018, alle 18.30, presso la libreria laFeltrinelli di P.za Duomo – Via U.Foscolo 1/3, Milano.

Clicca qui per info sull’evento

***

A distanza di tre anni dalla precedente edizione, con il Quarto Libro bianco l’associazione Lunaria offre un’analisi del razzismo, della sua diffusione e sdoganamento all’intera società, dalle istituzioni ai media, alla vita quotidiana.  Dalla retorica della paura, alla politica strumentale, dalle forme di razzismo istituzionale, all’informazione scorretta, dalle offese alle aggressioni: sono 1483 le discriminazioni e le violenze fisiche e verbali monitorate tra l’1 gennaio 2015 e il 31 maggio 2017  e documentate nel Libro bianco. Un dato preoccupante, ma anche una base di consapevolezza da cui ripartire.

Contributi di: Paola Andrisani, Sergio Bontempelli, Serena Chiodo, Anna Dotti, Giuseppe Faso, Grazia Naletto, Annamaria Rivera.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone