GEM: uniti contro l’hate speech verso donne migranti

Lunaria contro ogni forma di hate speech razzista e sessista con il progetto GEM – Gender Equality and Migration!

GEM – Gender Equality and Migration è un progetto composto da due sottoazioni, un Training Course e uno Scambio Giovanile, dedicato a giovani e attivisti per sensibilizzare sulla questione dell’hatespeech verso donne di origine migrante. Il progetto è stato finanziato dal programma Europeo ERASMUS+ .
Per maggiori informazioni leggi la Descrizione del Progetto.

Training Course:

Il training si è svolto dal 24 al 30 Agosto 2017, presso la Casa Laboratorio il Cerquosino di Morrano, una piccola frazione di Orvieto in provincia di Terni, Umbria. Più di 30 youth workers, provenienti da 10 diverse associazioni europee da Italia, Germania, Romania, Polonia, Spagna, Finlandia, Grecia, Ungheria, Francia e Danimarca hanno condiviso le proprie esperienze, sviluppato nuovi strumenti e partecipato ai differenti laboratori proposti durante questa intensa settimana di formazione.

Il tema principale della formazione è stata la lotta al discorso d’odio e alla discriminazione verso donne migranti o di origine migrante. Per affrontare tale tematica, sono stati destrutturati i vari concetti dietro al termine. Inizialmente è stato analizzato il tema delle migrazioni, fino ad arrivare a condividere e analizzare i veri casi di razzismo e xenofobia presenti nelle diverse nazioni partecipanti.

Trasversalmente è stato trattato il tema della disuguaglianza di genere, analizzandone le applicazioni sociali e culturali e ponendo le basi per le fasi successive della formazione.
Si è così passati a definire il significato di “discorso d’odio”, comparandolo con il concetto di “libertà d’espressione” e applicandolo a eventi razzisti e sessisti.

Nella parte finale della formazione, i partecipanti hanno avuto modo di mettersi nei panni loro stessi di formatori, proponendo quattro workshop tematici. I diversi gruppi hanno analizzato le diverse sottotematiche, comunicando il messaggio condiviso di lotta alle espressioni di odio. Queste attività, un volta tornati a casa, potranno essere proposte di nuovo nelle diverse associazioni, e riutilizzate da quei 5 partecipanti che prenderanno parte allo youth Exchange di Novembre come group leaders.

Youth Exchange: 

Dal 05 al 13 Novembre 2017, presso la Tenuta Sant’Antonio di Poggio Mirteto (RI), si è tenuto lo scambio giovanile, ultima azione del progetto. 30 ragazzi, provenienti da Italia, Romania, Danimarca, Polonia e Francia si sono riuniti insieme per parlare del fenomeno del discorso d’odio verso i migranti e le sue implicazioni sessiste, nonché per scambiare buone pratiche e conoscere la situazione nei diversi paesi. 


I giovani hanno avuto modo, grazie alle diverse attività proposte dal team dei group leaders, di analizzare a fondo i diversi aspetti che caratterizzano il problema: dalla visione collettiva riguardo i migranti alle questioni di genere presenti nelle diverse culture, dai casi d’odio nei diversi paesi alle azioni dal basso sviluppate per contrastarli. Il tutto è convogliato nella sessione chiamata “GEM-awareness and resilience through comics and photos“, che ha previsto la creazione da parte del gruppo di una serie di foto e fumetti per sensibilizzare e proporre nuove soluzioni per affrontare la questione dell’ hatespeech. 

A breve pubblicheremo il Toolkit, con le diverse attività svolte durante il Training Course e le foto e i fumetti sviluppati durante lo Youth Exchange. 


Se questo progetto ti è interessato e vorresti farne altri con le stesse tematiche, visita la pagina Giovani in Movimento, per conoscere le diverse opportunità di formazione e scambio con Lunaria!  

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone