“Non vogliamo essere ignorati!” gli ultraottantenni si fanno sentire

         “La cosa più importante é che vorrei essere considerata. Non voglio essere ignorata, vorrei contare ed essere di valore anche per le altre persone”

senior in action

Il focus delle attività di formazione Active 80+ é stata la condivisione di idee dai partecipanti, ultraottantenni e no, sull’invecchiamento attivo e sui ruoli che i cittadini 80+ possono giocare all’interno delle loro comunità.

Il risultato di questo processo creativo sono stati vari progetti, sviluppati e che hanno visto la partecipazione di concittadini anziani e molto anziani. Abilità e conoscenze nascoste sono state attivate nell’organizzazione di mercatini delle pulci, celebrazioni del Carnevale, feste danzanti, esercizi per la memoria, la partecipazione a funzioni religiose e l’elaborazione di raccomandazioni e proposte per le istituzioni locali per migliorare la condizione degli 80+ e favorirne la cittadinanza attiva.
Interessati a saperne di più ? Clicca qui.

d833ec3e-bc7c-4da8-b1d6-35dfd218734a

               Nessuno ti prepara a diventare 80+

Con 83 participanti si sono concluse con successo le sessioni formative Active 80+ in Austria, Germania, Italia, Lituania e nei Paesi Bassi. Staff e volontari di case di cura reidenziali, centri anziani, altri gruppi locali impegnati per i diritti dei grandi anziani e ultraottantenni stessi hanno anche preso parte alla formazione. Leggi di più.

 

faa96179-08c0-47be-8aef-9f581e4bcdfa

Imparare pratiche e politiche di invecchiamento attivo da Active 80+

Le organizzazioni partner di Active 80+ sono al momento impegnate a riassumere le esperienze portate avanti in un Manuale per formatori e in un Manuale per operatori. Entrambe le pubblicazioni saranno disponibili in inglese, tedesco, italiano, lituano ed olandese nel corso dell’estate 2016.

Insieme alle e agli esperti della rete AGE Platform Europe, sono in via di definizione proposte e raccomandazioni destinate ai portatori d’interesse dei cittadini anziani e molto anziani e alle istituzioni locali, regionali, nazionali ed europee. Per presentarle é stato organizzato, per il prossimo 8 giugno, un seminario europeo a L’Aia e, successivamente, a settembre, eventi nazionali in ognuno dei Paesi partecipanti ad Active 80+. Per l’Italia la conferenza é in programma a Roma, in modo da favorire la partecipazione di rappresentanti delle organizzazioni nazionali impegnate per i diritti degli ultraottantenni, del Governo e del Parlamento.

Notizie e aggiornamenti sul progetto Active 80+ sono sul nostro sito:
www.ACT-80plus.eu

 

 

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone