News

No detenzione, più diritti

02/06/2012

Cittadinanza, detenzione, e convergenza europea sulle alternative ai Cie
Nell’ambito delle due giornate “Agorà Transeuropa”, in programma al Teatro Valle Occupato di Roma sabato 2 e domenica 3 giugno, con la proposta: “Non ci sono alternative? Beni Comuni, Cultura e Democrazia per un’altra idea di Europa”, si inserirà il tema fondamentale delle migrazioni transnazionali e dell’estensione e tutela dei diritti di cittadinanza.

European Alternatives, CGIL, ARCI, Lunaria, LasciateCIEntrare e L’Italia sono Anch’io presenteranno in quest’occasione il lavoro delle campagne realizzate nel corso degli ultimi mesi sul territorio italiano ed europeo grazie alle attività di sensibilizzazione e informazione sulla situazione dei CIE e CARA e alla presentazione delle proposte di legge di iniziativa popolare sul diritto di voto alle consultazioni amministrative senza discriminazioni di cittadinanza e di nazionalità verso una cittadinanza realmente estesa, consapevole e fruibile.

Il momento di dibattito approfondirà le molteplici sfaccettature di una società cosmopolita basata sui diritti individuali e collettivi rilanciando la questione della cittadinanza europea di residenza e delle alternative al sistema dei CIE a partire dall’esperienza e dal lavoro delle campagne “L’Italia sono anch’Io” e “LasciateCIEntrare” e dalle testimonianze di rappresentanti delle Seconde Generazioni e dell’Archivio delle Memorie Migranti (AMM).

Domenica 3  Giugno

14.00-16.00: Cittadini d’Europa?
Il motto dell’Unione Europea è “Uniti nella diversità”, ma alcuni cittadini e residenti in Europa sembrano essere “meno cittadini di altri”. I migranti e i loro figli, persone LGBT e i i loro figli sono spesso vittime di discriminazione istituzionale. Raccontando le storie di chi è nato in Italia, ma finisce in un CIE, o di chi vede il proprio marito essere deportato per mancanza di riconoscimento di quel matrimonio, verranno proposte campagne europee sul diritto di cittadinanza.

Parte1: Persone LGBT in Italia e in Europa
Con Antonio Rotelli (Rete Lenford), Renato Sabbadini (ILGA) e Jose Luis Diaz (Università di Valencia), Alessandro Valera, Sara Saleri
Parte2:Cittadinanza e alternative ai CIE
Con Elvira Ricotta Adamo (UDU), Khalid Chaouki, Ségolène Pruvot (Alternatives Européennes), Pietro Soldini (CGIL), Claudio Graziano (ARCI), Grazia Naletto (Lunaria), Zakaria Mohamed Ali (AMM), Gabriella Guido (LasciateCIEntrare), Anna Lodeserto (European Alternatives).

La serata prevede, inoltre, due performance artistiche elaborate a partire da esperienze migratorie:

– L’opera “Permesso di soggiorno (Visa card)“ dell’artista Alessandro Nassiri Tabibzadeh presentata in occasione del progetto d’arte pubblica Cantieri d’Arte;

– L’installazione e performance sonora “Waiting News” con la quale il collettivo Stalker presenta frammenti delle testimonianze dei familiari dei 236 Tunisini dispersi nel Canale di Sicilia.

Informazioni e adesioni

E-mail RSVP@euroalter.com – Oggetto: Migrazioni e cittadinanza europea

Programma delle giornate e materiale grafico: http://www.euroalter.com/ppp/events/545

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone


Progetti & Iniziative

Il progetto I'VE
Contributi e testimonianze dai progetti internazionali
Cronache di ordinario razzismo
Il progetto TOY
Il progetto TOY
fIl salone dell'editoria sociale
Le Edizioni dell'Asino
Il Magazine per un'altra economia

Lunaria. Powered by Wordpress. |Informativa sull'uso dei cookie