Organizzare e Coordinare un campo internazionale

Il campo internazionale permette di vivere un’esperienza concreta di uno scambio solidale e interculturale, e coinvolge i giovani attraverso la partecipazione attiva.

ragazzi in un campo internazionale

L’iniziativa del campo

Le forme di socializzazione dei giovani sono sempre più condizionate dalla società dei consumi in cui i mezzi finanziari, l’individualismo, la competizione influiscono sulle opportunità concrete. Mancano spesso adeguati spazi sociali, culturali e di scambio alternativi alle forme consumistiche e individualistiche di aggregazione. I giovani che vivono nei piccoli centri o nelle periferie delle grandi città stentano a trovare forme di socializzazione capaci di sviluppare la loro creatività, la loro fantasia, la loro voglia di vivere. Ed è proprio la mancanza di mezzi e di spazi che favorisce i fenomeni di esclusione sociale.

In questo contesto i comuni, le circoscrizioni, le provincie hanno una grande responsabilità perché sono le istituzioni più vicine ai giovani, quelle che possono più facilmente entrare in contatto con loro, coglierne i bisogni, dare delle risposte e offrire loro stimoli culturali.

Il campo internazionale di volontariato è uno degli strumenti che gli enti locali, le associazioni culturali, le organizzazioni di volontariato possono utilizzare per intervenire sul territorio coinvolgendo i giovani attraverso la partecipazione attiva.

 

Organizzare, coordinare e offrire supporto ai giovani

Organizzare attività di volontariato internazionale vuol dire offire ai giovani e ai cittadini un’opportunità di vivere concretamente dinamiche solidali e interculturali.  Coordinare un campo significa sfidare le proprie comptenze e gestire un progetto internazionale. Offrire supporto ai giovani che vogliono partire è uno strumento per Fondazioni,  ed Enti Locali che intendano avere un impatto  originale e innovativo  sui percorsi formativi dei propri beneficiari.

Coordina un campo internazionale di Lunaria

In tutti i campi internazionali troverete la figura di uno/due coordinatori/coordinatrici di campo. Queste persone NON sono gli organizzatori delle vostre vacanze e nemmeno quelle che risolvono qualunque problema della vostra esistenza. Sono piuttosto volontari come tutti gli altri che in più hanno il compito di fare da tramite tra il gruppo dei volontari e la struttura che vi ospita.

Se qualcuno è interessato/a a coordinare un campo di lavoro in Italia chiami subito la sede di Lunaria e potrà entrare nell’affascinante ed imprevedibile mondo dei coordinatori e coordinatrici di campo… Vi pare poco?

Organizziamo ogni anno un fine-settimana di formazione (di solito a fine maggio) a Roma o dintorni per gli aspiranti responsabili: non è previsto nessun rimborso per il viaggio, ma vitto e alloggio sono a carico di Lunaria. Vi ricordiamo che i responsabili di campo sono volontari ma ricevono il rimborso delle spese di viaggio a/r per il campo. Hanno inoltre diritto alla tessera di Lunaria (Lunacard) per l’anno in corso e all’iscrizione ad un campo internazionale. Se sei interessato/a scrivi a workcamps@lunaria.org

Coordinare un gruppo

Organizza un campo di volontariato in Italia

Proporre ai giovani della comunità supporto alla partecipazione ai campi

Con i campi di volontariato le comunità locali possono proporre ai giovani nuove occasioni di cittadinanza e impegno civile, di formazione, di rapporto con il territorio, di incontro con giovani che vengono da ogni parte del mondo, di scambio con culture, nazionalità, storie diverse.
La partecipazione ad un campo è per il giovane un modo di uscire dall’isolamento e dalla propria nicchia, di aprirsi al mondo: fa qualcosa di utile alla comunità e a sé stesso, incontra persone nuove, scopre altre culture, migliora la conoscenza di un’altra lingua, impara a costruire, sperimentandola, una società interculturale, si mette al servizio della comunità.
Offrire ai giovani presenti sul proprio territorio una simile opportunità significa dare un contributo importante alla lotta al disagio e all’esclusione sociale, dare loro un’opportunità di formazione e di crescita culturale, rendere la propria comunità locale aperta ad uno scenario europeo ed internazionale.

Lunaria può inoltre riservare dei posti sui campi all’estero in convenzione con scuole, Enti Locali, Fondazioni, e costruire un percorso inclusivo e di facilitazione.  Infatti, come incentivo alla partecipazione ai campi di volontariato, con piccoli budget gli enti possono coprire le spese, e quindi offrire un’opportunità unica di crescita e di valorizzazione delle comptenze dei giovani beneficiari. Dal 2008 Lunaria, ad esempio, in collaborazione con la Fondazione di Venezia, attarverso il progetto Go camp! ha coinvolto 200 studenti delle scuole superiori che sono partiti per un campo di volontariato in Europa e ha incontrato più di 2000 giovani, informandoli delle opportunità della mobilità europea.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone